venerdì 23 marzo 2007

una tenda

sempre più spesso,
passeggiando per le strade della capitale europea con il più alto numero di transazioni commerciali

provo una grande vergogna e un profondo malessere

10 commenti:

BLOG NEWS ha detto...

Ciao grazie per essere passato dal mio blog .Buon fine settimana

penserEnsuite ha detto...

Che tristezza! ma pensa che se fosse successo in Italia, quella tanda non sarebbe più lì e non perché avrebbero trovato un posto più confortevole dove far dormire quella persona.

ierioggidomani ha detto...

@ blog news
sei il benvenuto. ho trovato il tuo blog molto interessante. il post beh... ci ho pensato tutto il giorno ti resta impresso.

@ penser
non lo, l'argomento é tosto. ti invito a leggere il primo articolo di questo blog. é stata questa situazione che mi ha spinto a scrivere un blog!
questa non é tolleranza é più complicato e contorto di quello che si può credere. scriverò un post in tal proposito.

giulia ha detto...

La ricchezza che si confronta o si scontra con la povertà... E a molti va bene così Ciao Giulia

Anonimo ha detto...

a me non va bene così!
e a te?

Anonimo ha detto...

ierioggidomani

Anonimo ha detto...

hai ragione a dire che triste... ma è pur vero che tanto ci scandalizziamo ma poco facciamo o aspettiamo sempre che siano gli altri a muoversi...

Anonimo ha detto...

ciao ierioggidomani............. e va bene... sei un grande... uno che la testa la usa per stesso e per gli altri per condividere e non far sembrare normale cio che non lo è...

ierioggidomani ha detto...

@anonimo 28 marzo 2007 17.28
già scandalizzarsi é qualcosa, ormai siamo talmente assuefatti che non ci scandaliziamo neache più! certo scandalizzarsi e basta non cambia le cose. ma ognuno di noi deve fare quello che sente per cambiare le cose, un gesto un'azione chegli é più consona. non c'é bisogno di essere dei grandi eroi per provare a cambiare il mondo, o almendo quello che ti circonda.

@ anonimo 28 marzo 2007 17.34
hai centrato il punto in pieno:
NON FAR SEMBRARE NORMALE CIÒ CHE NON LO È!
e questo uno dei mali peggiori del nostro tempo,

Anonimo ha detto...

un grazie speciale per i contributi di Ludo