lunedì 2 aprile 2007

IPOCRISIA N°2: Mangiate bene!


dal 28 febbraio 2007, tutte le publicità alimentari devono riportare una messaggio a carattere sanitario che mira ad evitare la prograssione dell'obesità in Francia e migliorare la salute quotidiana dei francesi.
nei messaggi consigliano di mangiare più frutta , più legumi, e fare più sport.
alcune frasi suggeriscono di mangiare almeno 5 frutti al giorno e di non mangiare fuori i pasti e di educare i propri figli in tal senso.
bene direte voi, una publicità progresso...
UN'IPOCRISIA!!! un squallida ipocrisia che prende per il c..o gli ingenui e i creduloni.
difatti la scritta che vedete riportata sulla foto é applicata sul menu di un macdonald, dove di frutta vera non se ne vede neanche l'ombra, oppure la trovate nelle bustine!!!
a 1 euro ciascuna! e induce il consumatore a credere leggendo questi messaggi che il prodotto venduto e un prodotto sano!!!
UN'IPOCRISIA!!! perché nelle cantine delle scuole pubbliche , in francia a scuola fino le 17h, la cultura del cibo non esiste, si mangia male e spesso ci sono staticasi di intossicamento. inoltre i corridoi sono pieni di distributori di note marche di snack e bibite gasate, da consumare regolarmente fuori i pasti!
UN'IPOCRISIA!!! perché il costo della frutta e delle verdure in francia é arrivato alle stelle, 3 euro un kilo di mele e anche 4 euro per un kilo di zucchine... insomma una famoglia media di 4 persone per mangiare almeno 5 frutti al giorno deve aprire un credito bancario.
UN'IPOCRISIA!!! perché le aziende che non volessero pubblicare i messaggi sulle loro pubblicità devono semplicemente versare un tassa par all'1,5 percento del costo della pubblicità in questione!!!
le solite mele marcie...

5 commenti:

giulia ha detto...

E' vero, c'è molta ipocrisia...sembra davvero che tutto quello che diciamo o facciamo debba esere finto e non vero. Bel post, ciao buona giornata Giulia

monokimono ha detto...

già visto supersizeme???

Giulia ha detto...

Hai ragione,
oggi come oggi qualsiasi azienda
ricorre alla pubblicità progresso
per far perno sulla presunta
sensibilità dei consumatori,
senza avere la minima competenza
riguardo certi problemi.
Ma questo accade anche in Italia.
Pensa solo che la tetrapack ha fatto
una pubblicità chè mostrasse
la caratteristica ecologica del prodotto!
Perchè di fronte ad un qualsivoglia
accenno all'ecologia,
all'educazione alimentare
o all'attenzione per un problema globale
chiunque rimane folgorato!
L'invito, dunque è:
dato che questa IPOCRISIA
non avrà limiti di tempo e di territorio,
tantovale svilupparci un CERVELLO
e non rimanere nell'IGNORANZA
più assoluta su certi argomenti!
Informatevi gente, studiate
e siate intelligenti..
Così nessuno vi può manipolare!


PS: Dopo di questo direi:
GIULIA FOR PRESIDENT!! ;-) ;-)

ierioggidomani ha detto...

@ mono
si l'ho visto. e l'ho fatto vedere. non che sia un gran documentario ma é bene averlo fatto. poteva pungere di più... ma va bene così!

monokimono ha detto...

concordo con te sul film. Dovrebbe stimolare una qualche riflessione ma forse in definitiva stimolava solo l'appetito agli appassionati della grande M